Raccolta di tutte le domande,comportamenti e racconti più strani che accadono tra quattro mura di un negozio ai poveri commessi....PERPLESSI!

Categoria Coronavirus

Bollettino Corona Virus n. 2734

Bollettino Corona Virus n. 2734 In questi giorni di totale e assoluto rincoglionimento istituzionale, con ordinanze che si contraddicono l’una con l’altra, con gente che non sa se può girare il cucchiaino del caffè in senso antiorario senza rischiare un… Continua a leggere →

Perla del Covid-19.

Lavoro in un ristorante, facciamo solo asporto a causa del virus e rispondo al telefono per le prenotazioni. “Salve vorrei ordinare un tavolo per 4 persone.” “Mi spiace, solo asporto. Sarà possibile sedersi solo dal 1 giugno, speriamo…” “Ma io… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del coronavirus. Consuela, supermercato.

Decidi di alzarti dal letto la domenica mattina, dopo aver dormito 4 ore, perché la stanchezza mentale non vuole darti pace. Esci a bere il caffè in terrazza e ascolti quel rumore assordante del silenzio: non c’è nessuno per strada,… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del Coronavirus. Luisa, operatrice logistica

Lavorare ai tempi del Coronavirus. Luisa, operatrice logistica di una ditta di autotrasporti che si occupa di spedizioni nazionali e internazionali. Da domani anche il nostro settore subirà un possente scossone in seguito all’ultimo decreto ministeriale, ma il succo è… Continua a leggere →

Bollettino Coronavirus n° 173.

Che il quoziente intellettivo della ‘gens clientelaris’ sia molto basso, è una cosa già appurata e accertata nei secoli passati. Questa psicosi del coronavirus, oltre a creare notevoli difficoltà lavorative a noi del commercio, sta fornendo ulteriori prove sulla motivazione… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del coronavirus. Stefania, commessa in un supermercato.

Lavoro in un supermercato di medie dimensioni. Di solito lavoro in salumeria e il bancone, di questi tempi, mi da una certa sicurezza per via della distanza dai clienti. A volte però mi capita di lavorare anche in cassa. Pochi… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del Coronavirus. Ilaria, sportellista postale.

La mia lettera, purtroppo, non è allegra né ironica. Mi chiamo Ilaria, ho 40 anni e sono sposata da un anno. Amo alla follia mio marito e la nostra vita, che come quella di tutti si è fermata da circa… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del Coronavirus. Grazia commessa di supermercato.

Non sono un’eroina. Non ho scelto questo lavoro per vocazione. Sono una persona che deve andare a lavoro, che si è ritrovata a doversi mettere una mascherina sul viso e a dover improvvisamente pensare a tutelare la salute degli altri… Continua a leggere →

Lavorare ai tempi del coronavirus. Lisa, prodotti per la casa e di bellezza.

Lisa, commessa di una nota catena di prodotti per la casa e di bellezza, in questi ultimi tempi considerata “essenziale”. Si potrebbe pensare che i giovani non dovrebbero lamentarsi, sono forti e possono (e devono) sopportare di più. Ma a… Continua a leggere →

Oggi vado a fare la spesa.

Mi metto diligentemente in fila prendendo il numerino. A quel punto una signora che era lì prima di me si avvia verso l’eliminacode, prende un numero e, borbottando qualcosa, torna al suo posto. Allora allungo la mano chiedendole se volesse… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2020 Commesso Perplesso — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑