Agosto, più precisamente ferragosto, signora sui 40/45 si sta recando a fare visita a dei parenti. Passando davanti ad un negozio di profumeria cattura la sua attenzione i molti articoli a prezzo stracciato e decide quindi di prendere qualcosa da portare come regalo.
Ovviamente l’occhio è andato a finire proprio su un articolo che come sconto portava ad un bel risparmio, dato che l’etichetta aveva il prezzo pieno molto minore dal prezzo originale.
Al momento del pagamento la signora fa richiesta di impacchettarlo con della carta natalizia. Non essendo appunto nel periodo natalizio non era quindi possibile e a questo punto addirittura chiede di fare reclamo per la mancanza della carta natalizia.
Il discorso è andato più o meno così:

SUCCESSO AD UNA MIA AMICA, PROPRIETARIA DI UNA BIOPROFUMERIA, IL GIORNO DI FERRAGOSTO.
“Scusi ma i prodotti in questa cesta sono tutti in offerta a 4.99€?”.
“Si, dato che sono tutti a fine serie da 39.90€ li ho scontati a 4.99€”.
“Perfetto, allora prendo questi 4, mi può fare i pacchetti?? Però li vorrei con carta natalizia e ci vorrei anche un biglietto di Natale su cui scrivere”.
“Ehm… Signora io la carta natalizia al momento non ce l’ho”.
“Come non ce l’ha? E io come faccio?”.
“Signora siamo ad agosto, ho altra carta se vuole, ma natalizia no”.
“Senta quando trovo il titolare che devo fare reclamo?”.
“Ehm…Che tipo di reclamo?”.
” Gli devo dire che non siete per nulla organizzati, non va bene così”.
“Guardi la titolare sono io quindi il reclamo lo ha appena fatto, in risposta le posso dire che oggi è ferragosto, quindi non è che non sono organizzata, semplicemente per il Natale mi rifornisco più avanti”.
“E quindi come facciamo? Torno a dicembre e mi fa i pacchetti?”.
“Ehm… No, guardi… Lei non può venire a dicembre e pretendere che io le faccia un pacchetto per una cosa acquistata ad agosto, lo capisce?”.
“E allora visto che non mi fa il pacchetto mi fa uno sconto dal totale?”.
“A parte il fatto che lei sta acquistando prodotti ad un prezzo già molto più basso perciò non è che può pretendere ulteriori sconti, ma poi la carta per i pacchetti non la si fa pagare mai quindi cosa le sconto”.
“Vabbè ho capito, ma non va bene questo sistema”.
“Signora è l’una e un quarto, sarebbe ora di pranzo e io dovrei chiudere, che fa li prende lo stesso questi prodotti o no?”.
“Certo che li prendo”.
“Perfetto, ma mi raccomando se li deve regalare si ricordi di togliere il prezzo. Vuole che lo faccia io adesso?”.
“Nooo per carità, il prezzo ce lo lascio. Così vedono che ho speso 39.90€ e faccio bella figura”.