La pizzeria è chiusa per turno, io sono dentro a fare le pulizie ed impastare.
Entra un signore incazzato come una iena e si fionda al bancone:

“Scusiiiiii, scusiiiiii, c’è nessuno?”
“Buongiorno, guardi, oggi è giorno di chiusura, la porta era aperta solo per far asciugare i pavimenti.”
“Noooooo! Io ho un problema urgente e lei DEVE risolvermelo, io sono venuto apposta dall’altra parte di Milano perché Google dice che siete aperti fino alle 19!”

“Guardi è impossibile, sono due anni che abbiamo lo stesso giorno di chiusura. Comunque mi dica pure.”
“Allora, mia figlia mi ha regalato questo telefono, ho fatto l’aggiornamento ed ora non funziona più internet. Veda un pò di sistemarmelo. È capace?”
“Ahm si, sono capace ma…”

“Niente ma! Le lascio anche la mancia se lo sistema, così non si lamenta del giorno di chiusura e non mi sono fatto mezza Milano a vuoto!”
Mi armo di pazienza: “Guardi, aveva impostato il telefono su Cina e non le riconosceva più l’apn dati ed i servizi google erano disattivati. Ora è tutto a posto.”
“Ahhhhh grazie, le devo qualcosa?”

“No, si figuri. Però mi levi una curiosità: lei quando è partito oggi per venire qui, dove voleva andare?”
“In che senso scusi? Qui da voi alla Xiaomi!”
“Ah, ok. La Xiaomi è il civico dopo. Questa è una pizzeria, vede il forno ed i tavoli?”
“Oddio scusi! Pensavo fosse tipo l’area snack! Beh, comunque, dovrebbe aprirsi un negozio di telefonia!”