Al telefono, ore 16.00 di venerdì (un’ora prima della chiusura).

“Ditta x, buongiorno.”

“Sì buongiorno, c’è mica il signor XX?”

“Guardi mi spiace, ma è da un cliente in questo momento e non rientra oggi pomeriggio, lo trova lunedì mattina.”

“Ah, perché io devo registrare le paghe dei dipendenti sul programma e ho bisogno del suo aiuto!”

“Signora mi dispiace, ma come le ho detto non è in ufficio.”

“Va beh, aiutami tu allora.”

“Signora, io mi occupo di amministrazione, non sono un tecnico…”

“Eh va beh, allora passami qualcuno che sa farlo.”
(Siamo una piccolissima ditta, siamo in 5 e ognuno ha il suo ruolo, infatti chiediamo sempre ai clienti di prendere un appuntamento telefonico o comunque di avvisarci per tempo, per essere sicuri di trovare il tecnico in ufficio)

“Guardi, come lei ben sa, se ne occupa solamente lui del programma, ormai dovrà aspettare lunedì mattina.”

“Sì, ma io devo fare i bonifici adesso!”

“Non so cosa dirle, non c’è il tecnico in ufficio.”

“Ma non è possibile, io cosa faccio adesso? Se le lascio il numero di cellulare mi fa chiamare lì?”

“No signora, il tecnico è da un cliente, non può interrompere per aiutare lei.. E mi scusi se mi permetto, ma poteva chiamare anche un po’ prima di venerdì a un’ora dalla chiusura se era così urgente.”

“Sì va beh, ma voi siete lì apposta! Non è possibile che il tecnico non sia lì in ufficio! Allucinante!
(Io qui non ci ho visto più)

” No signora si sbaglia! Noi non siamo qui apposta per lei, siamo qui per aiutare come e quando possiamo, ma abbiamo altri clienti oltre a lei e non siamo al suo servizio. Se vuole il signor XX lo trova lunedì mattina. Buona serata.”

(E comuqnue le paghe deve farle ogni mese e ancora non ha imparato a farsele da sola dopo anni che ha sto programma)

EDIT: la cliente non ha contratto di assistenza, nonostante questo ho rintracciato il tecnico che (dopo aver finito con l’altro cliente) ha contattato questa qua dalla macchina mentre tornava a casa per aiutarla con il suo “problema”.
Nonostante questa non paghi l’assistenza, ci tengo a ridirlo.