Lavoro in un negozio di articoli per la casa, in zona rossa siamo aperti, ma possiamo vendere circa il 20% degli articoli che vendiamo normalmente.

Il 31/12, in piena zona rossa, entra questa signora che NECESSITA ASSOLUTAMENTE di una candela profumata.
“Sì signora le ho, ma non è un articolo che posso vendere oggi perché siamo in zona rossa.”
“Ma a me serve proprio quella candela, è una necessità!”
“Mi spiace, se vuole ci vediamo il 4, per ora non posso fare nulla.”

“Non puoi darmela sottobanco? Segni che ho preso una cosa che puoi vendere e invece mi dai la candela.”
“No signora, a parte che mi si sballerebbero le giacenze dei prodotti in magazzino, ma poi in ogni caso non è possibile vendere quel prodotto.”
“Sì va beh, ma se non potete vendere quello che serve A ME cosa siete aperti a fare?”
“Signora, senta Conte la prossima volta, che così apriamo solo per le sue necessità.”

E niente, alla fine se n’è andata senza salutare, per tornare 5 minuti dopo e dirmi che sono cattiva perché la candela serviva a un bambino.
Mi sa che ho ucciso il piccolo fiammiferaio.