Reparto pescheria in un punto vendita cash & carry.
Premessa: la domenica teniamo aperto dalle 8 alle 13 e anche il banco pescheria è aperto, ma é anche l’unico giorno in cui non abbiamo consegne di pesce e, con il proposito di avere sempre il prodotto, approfittiamo della giornata per smaltire le rimanenze del giorno prima per cominciare la nuova settimana puliti con il prodotto fresco, quindi tendenzialmente ci sono pochi prodotti.

Domenica mattina.
Arriva questa signora ben vestita e sorridente, tutte le premesse sono buone, le vado in contro chiedendole di cosa aveva bisogno e inizia a farmi un elenco infinito di roba che neanche per il cenone di Natale, io la guardo e con un sorriso di cortesia le spiego che purtroppo non ho neanche una singola cosa di quello che mi chiede, ma che può dare un occhiata al banco per vedere ciò che è rimasto o eventualmente, come alternativa, prendere gli stessi prodotti surgelati.
La signora strabuzza gli occhi urlando:
“MA COME È POSSIBILE CHE NON ABBIATE NIENTE?!?”
Io le spiego pazientemente la premessa, ovvero che la domenica non c’è consegna di pesce fresco.
La signora continua a guardarmi come se le avessi ucciso il gatto e a imprecare sul fatto che per lei era inconcepibile che noi non avessimo i prodotti che cercava.
Dopo varie imprecazioni, poi si ferma e mi chiede se c’erano le code di gambero surgelate; le chiedo se voleva quelle sgusciate o meno e, come se le avessi chiesto se preferiva il vaiolo o la peste, mi urla:
“OH INSOMMA QUI NON AVETE NIENTE!”
Si gira e se ne va.

Voi penserete che sia finita qui, ma no, vi sbagliate, perché all’improvviso sento urlare verso di me dalle corsie la signora che inizia a chiedermi indicazioni su dove sono svariati prodotti, istruzioni che non capivo in nessun modo neanche quando era davanti al prodotto stesso continuava dire “non lo vedo non lo vedo”.
Quindi io, pazientemente, la raggiungo e inizio ad accompagnarla e metterle in braccio tutto quello che cercava (si, in pratica le faccio io la spesa) con lei che continuava a ripetermi:
“No, ma non c’era bisogno che venissi qui, bastava che mi dicevi dov’erano.”