Due donne, mamma e figlia, devono comprare una camicia da notte tutta bianca per una signora che si trova in ospedale.
“Che taglia?”
“Non saprei di preciso, però se mi fa vedere la M e la L magari riesco a rendermi conto.”
“Certamente.“
Madre e figlia, cominciano a ragionare tra di loro…questa mi sembra grande…. Mmmm no mi sembra giusta…. Io credo che vada meglio l’altra taglia.
E così via.
La commessa cerca di aiutarle a scegliere la taglia giusta.
“Come si porta la signora, come me, più grande, più alta, più bassa.”
“Un po’ più in carne.”
“Allora credo che andrà bene la L”.”
“Anche secondo me.”
“No mi sembra grande.” continuano le due.
“Guardate, per me non è un problema. Se prendete la M e poi quando la portate in ospedale non dovesse andar bene alla signora o non dovesse piacerle, tornate e ve la cambio.”
Una sembra un po’ titubante che si possa fare.
“Ma no, è urgente e poi non potrei tornare a cambiarla, se vado in ospedale, gliela mettiamo e basta.”
“….. “
“Non ha capito, la signora è deceduta!”