Bar del centro commerciale.

Davanti a me un signore ordina per tutto il gruppetto di circa 10 persone. P
Le ordinazioni sono tutte del tipo:

“Un cappuccino chiaro con poca schiuma”.

“Un macchiatone tiepido con cacao a parte”.

“Un the caldo con ghiaccio”, ecc.. Tutte diverse, ovviamente.

Il barista finisce di servire questo gruppo e arriva a me.

“Ciao!”

“Ciao, finalmente una che saluta! Dimmi tutto, cosa ti preparo?”

“Un caffè, per favore”.

Lui mi guarda e aspetta.
Dopo qualche secondo mi chiede se lo voglio macchiato o altro.

“No no, un caffè normale”.

Mi guarda sorpreso, e mi dice qualcosa sul fatto che ormai si aspetta tutto tranne che ordinazioni semplici.
Prepara il mio caffè, me lo porge, mi avvicina il contenitore dello zucchero e mi dice:
“Qui ci sono solo zucchero normale e di canna; se vuoi il dolcificante o la Stevia dimmelo che te li porto subito”.

Io rispondo che lo bevo amaro.

Lui mi guarda, sorride e fa:

“MI VUOI SPOSARE?”