Prosciutto cotto in offerta con relativo cartellino segnaprezzo davanti € 1,19 hg.

“Mi fai un etto e mezzo di cotto in offerta?”.

Affetto,peso, prezzo,imbusto…
“Ecco a lei, buona giornata”.

……tempo 3 minuti,ritorna.

Guarda il prezzo,guarda il pacchetto,riguarda il prezzo, riguarda il sacchetto.

“Scusa,ma ti sei sbagliato”.

“In che senso,mi scusi”.

“Il prezzo è sbagliato e mi porge il sacchetto”.

Controllo,tutto apposto,prezzato a 11,90 al kg.

“Mi scusi,ma non capisco cosa ci sia da sbagliato”.

Mi guarda e fa: “Il prezzo,se costa 1,19,come fa ad essere 11,90?”.

“Guardi 1,19 è il prezzo all’etto
trasformato in chili,diventa 11,90”.

“È impossibile”.

“Cosa è impossibile scusi! …se sposta la virgola, aggiunge lo zero ha il prezzo al chilo, è matematica e la matematica non è un opinione”.

“Secondo me è sbagliato…”.

Santa pazienza aiutami tu a non mandarlo a f****o.

Gli mostro il cartello a caratteri cubitali dove è scritto prezzo all’etto e prezzo al chilo.

Porgo il sacchetto…e mentre se ne va ribadisce… “per me è sbagliato”….!!!